LA GEOGRAFIA E’ UN DESTINO

366 rose di carta. 366 come i morti sulle rive di Lampedusa in quel tragico 3 ottobre 2013. “La geografia è un destino” è il nostro spettacolo/cattedrale, una corale di versi e sentimenti che comincia con  la parola Impegno e finisce con la parola Condivisione. Perchè davanti alle tragedie umanamente intollerabili non basta dire “Bisogna fare qualcosa”, bisogna farlo davvero.

I commenti sono chiusi